CruFaset

CruFaset

Zona tra le più conosciute del Barbaresco, nell’Ottocento il Faset apparteneva nella sua totalità ai Conti Cocito di Neive, mentre ora è suddiviso fra diversi proprietari. Le vigne formano un grande e ripida conca esposta a sud, con il lato occidentale che declina verso il fiume Tanaro. La parcella da cui proviene il Barbaresco Faset fa appartiene ad un vigneto che si estende per circa 3 ettari e che fa parte della cascina Cabanet.

I terreni ricchi di calcio e magnesio, la rendono zona d’eccellenza, che dona Barbaresco setosi, dal tannino elegante.

Comune:Barbaresco

Estensione:1 Ha circa

Esposizione:Sulla parte sommitale della collina in esposizione sud-ovest

Altitudine:210 - 270 m s.l.m.

Forma di allevamento:Guyot

Anno di impianto:1965

Suolo:Il terreno è bianco-grigiastro di tipo calcareo-marnoso intervallato da fasce con venature sabbiose, ricco di minerali fra i quali predominano magnesio e manganese

Sostenibilità e cura del territorio:Il Cru Faset fa parte del progetto V.I.V.A. "Sustainable Wine" che Michele Chiarlo ha adottato per migliorare e monitorare il proprio impatto ambientale e la sostenibilità lungo tutta la filiera

Core Zone Unesco:Il Cru Faset si trova all’interno di una delle 6 core zones che compongono il cinquantesimo sito Unesco d’Italia: I paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato, dichiarati Patrimonio dell’Umanità nel 2014

  • Barbaresco DOCG Faset

Da questo vigneto nasce...

Cru Faset